logo ufficiale Matteo Sechi - Content Writer e SEO

“Creo siti web in Sardegna. Ti aiuterò a rendere unica e riconoscibile la tua azienda su internet”

Perché il mio
sito web
ritarda nella
consegna

I fattori che possono causare un ritardo nella consegna del tuo sito web
possono essere lavorativi, monetari e per mancanza di comunicazione

Da esperienza nella creazione di siti web, direi che la causa principale per un ritardo nella consegna dello stesso è dovuto a un sovraccarico di lavoro e successiva mancanza di comunicazione tra cliente e web agency o professionista del web. Benché non sia l’unico motivo.

Il più delle volte c’è un ritardo perché l’agenzia di comunicazione a cui hai affidato la realizzazione del tuo sito web può avere un dipendente in ferie o malattia, che blocca il lavoro. Così come consegne in arretrato di altri clienti a cui dare priorità, rispetto al tuo sito web. Oppure è possibile che ci sia stata da parte tua una richiesta di modifiche, che necessitano però tempo.

È raro che un problema tecnico faccia ritardare le consegne più di tanto o per mesi.

“Creo siti web per sardi”
Matteo Sechi.it

Mancata comunicazione al cliente dei ritardi

Ho lavorato in web agency, o agenzie di comunicazione marketing, grandi e piccole, in Sardegna e Italia; nessuna di queste ha mai (per lo meno che io sappia) chiamato un cliente per comunicare un ritardo nella consegna.

Si aspetta sempre che il cliente chiami e si arrabbi (giustamente) per ritardi infiniti. In quel caso tutto il lavoro della giornata veniva spostato per accontentare quel cliente scontento, provocando ritardi ad altri progetti e siti web.

Ovviamente la mancata comunicazione dei ritardi può all’inizio non coinvolgere il cliente che attende il suo sito web, tuttavia a mio parere si tradisce la sua fiducia nel portare avanti un progetto a lungo termine.

web agency in sardegna, cosa sono e se sono affidabili

Flusso di lavoro interrotto. Come e perché?

Per capire il ritardo nello sviluppo del tuo sito web è interessante conoscere le varie fasi di lavoro di creazione, progettazione e programmazione dietro al sito web stesso.

Il più delle volte può sembrare che il sito web sia costruito in un giorno e che non valga i suoi costi, tuttavia richiede diverse tempo e competenze per realizzare un sito web funzionali e fruibile sia da PC, che da mobile.

Ecco una breve panoramica del tipico flusso di lavoro per la creazione di un sito web:

  1. Definizione Scopo e Obiettivi:

    • Identificare lo scopo del sito web (ad esempio, informativo, e-commerce, portfolio).
    • Stabilire obiettivi chiari per il sito.
  2. Pianificazione e Ricerca:

    • Condurre una ricerca di mercato.
    • Pianificare la struttura e la navigazione del sito.
    • Decidere sulle tecnologie e le piattaforme da utilizzare.
  3. Registrazione Dominio:

    • Scegliere e registrare un nome di dominio che rifletta il proprio brand.
  4. Selezione del Provider di Hosting:

    • Scegliere un affidabile provider di hosting per il proprio sito web.
  5. Progettazione:

    • Creare wireframe o mockup per delineare la struttura visiva.
    • Progettare l’interfaccia utente e l’estetica complessiva.
    • Assicurare un design responsive per dispositivi diversi.
  6. Sviluppo:

    • Scrivere il codice per il sito web, inclusi HTML, CSS e JavaScript.
    • Implementare eventuali funzionalità lato server (ad esempio, database, scripting lato server).
    • Testare attentamente il sito web per funzionalità e compatibilità.
  7. Creazione Contenuti:

    • Sviluppare e ottimizzare i contenuti, inclusi testi, immagini e multimedialità.
    • Assicurare che i contenuti rispettino le migliori pratiche SEO.
  8. Test:

    • Eseguire test di usabilità.
    • Risolvere eventuali problemi o bug.
    • Testare su diversi browser e dispositivi.
  9. Lancio:

    • Caricare i file del sito web sul server di hosting.
    • Configurare le impostazioni del dominio.
    • Effettuare controlli finali prima di rendere il sito live.
  10. Attività Post-Lancio:

    • Monitorare le prestazioni del sito web.
    • Implementare eventuali aggiornamenti o correzioni necessarie.
    • Configurare strumenti di analisi per tracciare il traffico del sito web.
  11. Marketing e SEO:

    • Implementare strategie di marketing online.
    • Ottimizzare il sito per i motori di ricerca (SEO).
    • Utilizzare i social media e altri canali per la promozione.
  12. Manutenzione:

    • Aggiornare regolarmente i contenuti.
    • Monitorare e aggiornare le misure di sicurezza.
    • Prestare attenzione al feedback degli utenti e apportare miglioramenti.

 

A quale fasi di lavorazione pensi sia arrivato il tuo sito web?

Come chiedere spiegazioni alla web agency

È un bel dilemma. Partiamo dal presupposto che hai già speso tempo e risorse economiche per questo sito web che ancora non hai visto (funzionante).

L’obiettivo è quindi chiedere chiarimenti e capire (o far venire fuori) i reali motivi del ritardo nella consegna: c’è un dipendente in malattia? Un ritardo improvviso da un altro lavoro? Si sono dimenticati di mettere online il tuo sito web? Aspettano un tuo pagamento?

Ricorda che all’interno delle web agency sarde ed italiane, ci sono diverse figure professionali; la persona che ti ha fatto firmare il contratto, potrebbe non essere colui che mette mano al tuo sito web e lo crea da zero. Potrebbe non essere quindi il diretto responsabile del ritardo.

Chiedere alla persona giusta è tutto.

Per esempio: se la web agency di Olbia a cui hai chiesto di creare il tuo sito web, chiamata “ZYX”, ti ha mandato un suo commerciale per firmare il contratto e non hai mai visto un loro web designer, chiamare il commerciale potrebbe non portare a risultati. 

In questo caso consiglio di contattare prima di tutto per via email.

Carta canta, come direbbero dalle mie parti: invia una email alla casella di posta elettronica fornita dalla web agency nel contratto o nel loro sito web.

Attendi un paio di giorni. Se non dovesse arrivare risposta, prendi il telefono e chiama il responsabile della web agency stessa, oppure il servizio cliente se ne ha uno, chiedendo chiarimenti e tempistiche precise. Non farti fregare dal classico “ci stiamo lavorando, abbiamo avuto problemi tecnici”, perché i problemi tecnici sono quelli che si risolvono più facilmente.

Chiedi tempisitche precise, alla persona giusta

Il sito web è stato realizzato da Matteo Sechi.
Tutti i diritti riservati.